Facebook Instagram YouTube

Parlerò di censura . Questo post contiene bestemmie non leggetelo.

Ma dico io…

Ma porcaccia di quella maiala zozza…

Ogni tanto mi capita di aprire instagram o facebook, sti cazzo di social dimmerda di quel salame di Zuckemberg o come cazzo si scrive e vorrei andare a vivere sulla luna… da solo… Cristo santissimo.

E’ mai possibile che un pittore non è libero di pubblicare un DIPINTO, UN DIPINTO di una donna a fica nuda senza metterci un bollino sopra???

Lo bannano!

Se non mette il bollino sopra la FICA o sopra i CAPEZZOLI, porca mignotta, i CAPEZZOLI, che è la prima cosa che un bambino vede… se non mette i bollini viene bannato… perchè qualche stronzo frustrato, che non scopa mai, segnala l’immagine e ti tolgono la foto. Dopo un po’ che le pubblichi ti bannano… se non subito…

Ora… vorrei tralasciare il fatto che certe volte, scorrendo la home di FB, vedo gente giustamente indignata che pubblica immagini di cani sgozzati o bruciati (non lo dovrebbe fare Cristo Santo, perchè chi come me è sensibile all’argomento ci sta male) e GIURO che certe pagine esistono e facebook non le toglie… mi documentai tempo fa… non le toglie…. MA TRALASCIAMO QUESTO FATTO. CHE E’ MEGLIO.

Torniamo sulle fiche e i cazzi nudi dipinti da artisti stupefacenti.

La maggior parte dei giovani a 14-16 anni (se non molto prima) hanno già fatto all’amore. Si cari genitori, dovete pensare che a 16 anni (per stare largo) le vostre figlie lo hanno già visto dal vivo un pisello. Un dipinto di nudo maschile manco lo guardano!

E’ il 2018, secondo me censurare una nerchia o una fregna disegnata su una tela rappresenta la sconfitta della razzaccia umana.

Anche perchè il 99% degli utenti sa benissimo com’è fatta una vagina. Ma allora perchè censurare queste immagini???

BO… io non vedo nemmeno una ragione valida.

Se avete la risposta fatemelo sapere così mi calmo, perchè ogni volta che ci penso mi sale la pressione e rischio davvero l’infarto.

Ciao adesso.

Mi dispiace per chi voleva leggere un bestemmione ma alla fine mi sono auto-censurato… W la censura!

 

“L’origine du monde” (1866) di Gustave Courbet

3 commenti su “Parlerò di censura . Questo post contiene bestemmie non leggetelo.

  1. Ahaha! Super d’accordo ! Anche se qualcosa andrebbe bannato…tipo la D’Urso e la De Filippi, ma proprio ne mondo!..che riflettendoci, saranno sta “D’” e sto “ De” a renderle in egual modo da censura?
    Grande Mattè!

    P.s. La bestemmia ce voleva!

  2. Esimio Teo, ho seguito il tuo consiglio e ho letto questo blog nell’atto della defecazione. Devo ammettere che è stato più bello del solito, nonostante l’alimentazione svizzera di questa settimana non abbia aiutato l’espletazione delle feci. Venendo al dunque, concordo appieno. La correlazione tra bigottismo e poco sesso deve essere molto alta, anzichenò.

  3. Ma forse sarà che adesso FB lo fanno usare anche ai bambini, che sanno navigare in internet anche se non sanno leggere, questo è anche il segreto del successo dei social, non c’è bisogno di saper leggere per usarli (ed è anche il motivo per cui si vedono un sacco di cagate in giro.) E poi i genitori che invece di portarli in biblioteca i figli li mollano davanti al tablet. insomma poi c’è anche da dire che bisogna distinguere tra nudo artistico e fotografie di nudo. Ma a quanto pare per Zuckemberg (o chi per lui) tutte le fiche sono uguali!! Sarà vero poi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *