Facebook Instagram YouTube

…tipo il nero del film “Il Miglio Verde”!

Assorbo come una spugna.

Purtroppo non posso guarirvi come faceva il nerone del film sopracitato (cazzo non mi ricordo il nome) ma per assorbire assorbo.

Mi è capitato spesso di vedere le vostre lacrime, mentre mi raccontate il significato del tatuaggio.

E’ una cosa terribile e nello stesso tempo bellissima.

John Coffey si chiamava… mi pare.. bo! Vabè…

Dicevo…

Quando vedo le vostre lacrime vorrei abbracciarvi o baciarvi o fare una battuta del cazzo per sdrammatizzare… In realtà mi blocco come uno stronzo e non riesco a parlare… Non ci provo nemmeno perchè in quelle occasioni so di avere la voce rotta e tremolante.

Spesso mi rovinate le giornate o le settimane… perchè certe storie sono uno strazio… tristissime.

Sono sensibile e non riesco a fare finta di niente.

Non la vedo come una cosa negativa perchè non può essere tutto rose e fiori. Certi momenti mi servono, ci servono.

Così passo qualche giorno in assoluta tristezza ma assorbendo le vostre lacrime riesco a capire meglio il senso della vita. Cioè che non ha senso… Non nasciamo per UNA ragione. Ma per MILIARDI di ragioni sconosciute! Che variano da individuo a individuo.

Per capire quali sono dobbiamo ascoltare (ripeto, ascoltare) quello che sentiamo dentro di noi senza giudicarci.

Facendo questo mi sono accorto che molto spesso un fatto che noi reputiamo brutto (una separazione, un litigio, ecc.) in realtà è una cosa fantastica. Così doveva andare. Affanculo il senso, il perchè, il percome…

E quindi torno al discorso dei clienti piagnoni…

Mi aiutate a fare un bagaglio di cose “brutte”, che assorbo ed elaboro. Analizzo e metto in archivio.

Quindi piangete davanti al Teo! Non vergognatevi, anzi…

Ciaooo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *